Fondo
Giovanni Plenilunio
Data
1960
Persone
Nino Vitale (zio), Clelia Vitale (mamma)
Descrizione
Zio Nino ha fatto da testimone di mia madre al suo matrimonio. Zio Nino faceva il ragioniere al Cerrito un'azienda agricola sula strada per Tuturano.

Fondo
Paola Padula
Data
anni '50
Persone
da sin in alto: Cosimina Romano la sarta (cugina della sposa), Teresa Caramia (cugina della sposa), Dionisio Caramia (cugino sposa), Angelina Nina Scianaro (zia della sposa), Vittorio Franco (zio della sposa), Lina Romano (cugina sposa), Antonio Altavilla (cugino dello sposo), Addolorata Ratodda Molfetta (cugina sposo), Carmela Padula (sorella sposo), Umberto Scalera (marito Carmela), Scalera Antonio (figlio di Umberto e Carmela). In basso da sin: Lucio Carluccio (amico testimone di nozze), Concetta Franco (sposa), Vincenzo Padula (sposo), Teresa Franco (sorella sposa).
Descrizione
I miei genitori si sono sposati all'inizio degli anni 50, sono andati in viaggio di nozze a Milano, dove c'era Antonio, il fratello sarto di papà. Durante il matrimonio hanno avuto momenti brutti e momenti belli, li ricordo in campagna in atteggiamenti dolci, papà massaggiava la mamma. Quando litigavano papà era duro. Mia madre è morta molti anni prima di mio padre, venne trasferita nell'ospedale di Modena dove finì i suoi giorni. La bara arrivò a Mesagne sigillata, prima di morire l'hanno vista solo le mie sorelle Enza e Maria. Io per anni l'ho sognata come se fosse viva.
Note
In questa foto c'è anche mia zia Teresa, la sorella della mamma, qui era bambina e faceva da damigella, portava il velo e gli anelli.

Fondo
Paola Padula
Data
1962
Luogo
Brindisi, Piazza Duomo
Persone
Teresa (zia materna), Lina Romano (cugino mamma), Carmelo Dimonte (cugino mamma), Cosima (sorella), Vito (fratello)
Descrizione
Ricordo che a quei tempi nella stessa giornata ricevevamo i sacramenti della comunione e della cresima, al mattino la comunione e nel pomeriggio la cresima. Mia zia Teresa, ritratta nella foto all'estrema sinistra, indossa un'insolita borsa con un disegno egiziano, gliel'aveva regalata il cugino Rodolfo che viveva in Australia.

Fondo
Carla Dimonte
Data
anni '70
Persone
Anna Loredana Rizzo (madre), Antonio Dimonte (padre)
Descrizione
Credo fosse il giorno del fidanzamento ufficiale dei miei genitori. Per il fidanzamento, la madre del futuro sposo regalava i gioielli alla nuora, mia madre ha ricevuto un anello con una pietra blu e una colonna con un ciondolo a forma di cuore sempre di colore blu. Quando ero piccolina mia madre li indossava spesso e mi sono sempre piaciuti.

Fondo
Elisa Crastolla
Data
1992
Luogo
Mesagne, Parco giochi pressi Chiesa San'antonio
Persone
Marcella (cugina), Elisa Crastolla, Rita (cugina), Francesca (cugina)
Descrizione
Il giorno della mia comunione, il vestito sono andata a comprarlo con i miei genitori e lo scelsi io, mi piaceva molto. Qui sono insieme ai miei cugini subito dopo la cerimonia, ci troviamo nel parco giochi vicino la chiesa di Sant'Antonio.

Fondo
Elisa Crastolla
Data
1982
Luogo
Mesagne, Chiesa di Sant'Antonio
Persone
Lidia (zia ), Elisa Crastolla
Descrizione
È il giorno del mio battezzo, qui sono in braccio a mia zia. Sono nata a giugno e sono stata battezzata subito, il parroco era padre Angelo.

Fondo
Alexa Carriero
Data
1947
Persone
Tommasina Vigilanza (nonna paterna), Carmelo Carriero (nonno paterno)
Descrizione
I miei nonni nel giorno del loro matrimonio, hanno avuto due figli, mio padre era il più grande e poi hanno avuto un seconda figlia femmina. Il nonno lavorava in campagna, aveva i suoi terreni e coltivava ulivi e vigneti. Abitavano di fronte casa nostra, stavamo sempre insieme, ogni giorno, solo la notte non ci vedevamo. Quando è morta la nonna che soffriva di diabete io avevo 6 anni.
Note
Mio nonno è nato negli anni 20

Fondo
Alexa Carriero
Data
1964
Persone
Maria Luisa Carriero (zia paterna), Francesco Carriero (padre)
Descrizione
Mia zia e mio padre fecero la prima comunione insieme, fu una cerimonia molto semplice, non ci fu nessuna festa o rinfresco. Mia zia è sposata ma non ha figli. Abitiamo tutti vicini in zona via Indipendenza. Io sono l'unica nipote.

Fondo
Vito Perez
Data
1955
Luogo
Mesagne, Casa per la Maternità
Persone
Donna Letizia Brandi (suocera)
Descrizione
Il giorno dell'inaugurazione della Casa per la maternità, un asilo nido all'avanguardia voluto da mia suocera, Donna Letizia. I politici di allora parteciparono all'inaugurazione, era un'opera molto prestigiosa per l'epoca, la città fu riempita di manifesti pubblici da parte del Comune, in cui si invitava la cittadinanza a partecipare alla cerimonia.

Fondo
Vito Perez
Data
1955
Luogo
Mesagne, Casa per la Maternità
Persone
cittadini di Mesagne
Descrizione
Il giorno dell'inaugurazione della Casa per la maternità, un asilo nido all'avanguardia voluto da mia suocera, Donna Letizia. A quel tempo non esisteva niente lì, era un grande terreno posto di fronte uno stabilimento di pozzi.

Fondo
Elisa Crastolla
Data
1966
Luogo
Mesagne, Chiesa di Sant'Antonio
Persone
da sinistra la moglie di zio Francesco, Franca (cugina paterna), Francesco (fratello papà), Gino o Johnny figlio di zio Francesco, Adelina (testimone), Gino Crastolla (padre) e Rita Verardi (madre), matrigna del padre, gli ultimi 2 a destra Stella Crastolla (sorella papà) e Antonio (zio). I bambini sono figli di zio Antonio
Descrizione
I miei genitori nel giorno del loro matrimonio. A quei tempi mio padre già lavorava come stagnino all'interno della Base Usaf Nato di San Vito dei Normanni. La foto è stata scattata nei locali della chiesa di Sant'Antonio, dove ha avuto luogo il ricevimento. Mentre il matrimonio è stato celebrato nella chiesa di Santa Maria in Betlemme.
Note
Mio padre aveva tre fratelli. Mia madre aveva 8 fratelli.

Fondo
Anna Chiara Campana
Data
1945
Luogo
Pompei, Napoli
Persone
la sposa Maria Manzo (prozia)
Descrizione
Foto durante la cerimonia del matrimonio della mia prozia Maria, si sposò a Pompei.

Fondo
Anna Chiara Campana
Data
1945
Luogo
Pompei, Napoli
Persone
la sposa Maria Manzo (prozia), lo sposo Salvatore Russo
Descrizione
La mia prozia Maria Manzo, nel giorno del suo matrimonio con Salvatore Russo, celebrato sposi nella chiesa di Pompei. Nella foto il banchetto nuziale.

Fondo
Anna Chiara Campana
Data
2 dicembre 1946
Persone
Pietro Santoro (prozio) e Maria Carella.
Testo sul Retro
Scritto a penna “ricordandovi sempre della vostra commare – Pietro e Maria – Mesagne 2 Dicembre 1946. Carta ferrania
Descrizione
Foto in posa nel giorno del matrimonio di un mio prozio. I due sposi sono stati i padrini di battesimo di mia madre. Infatti nella dedica sul retro Maria si firma "commare". La donna che fa da madrina nella cerimonia del battessimo, è per il battezzando la comare.

Fondo
Anna Chiara Campana
Data
27 ottobre 1947
Persone
Amelia Santoro (prozia) con parenti e amici
Descrizione
Una mia prozia, Amelia Santoro, con parenti e amici nel giorno delle nozze. Ho un'altra foto simile su cui c'è scritta a penna la data delle nozze e i nomi Peppino Amelia.

Fondo
Anna Chiara Campana
Data
29 dicembre 1955
Luogo
Mesagne
Persone
Cosimo Santoro (prozio) con la moglie
Testo sul Retro
Timbro 8 Gen 1956 Novafoto, Piazza Garibaldi, 10 – Mesagne. Carta fotografica Agfa
Descrizione
Foto in posa nel giorno del matrimonio di un mio prozio.

Fondo
Anna Chiara Campana
Data
anni '50
Luogo
Mesagne, chiesa della SS. Annunziata
Persone
Nel gruppo: Antonio Manzo (nonno) e in basso a sinistra sotto la bandiera Marilena Manzo (mamma)
Testo sul Retro
Scritto a matita sul retro“Manzo £ 100” - Carta Ferrania
Descrizione
Una foto di gruppo dei fedeli della Chiesa SS. Annunziata, tra questi mio nonno e mia madre da bambina.

Fondo
Anna Lucia de Milito
Data
26 giugno 1946
Persone
Tina e Carmelo Profilo
Testo sul Retro
Scritto a penna: 26-6-1946 Agli zii e auguri per imperituro ricordo. Carmelo e Tina Profilo
Descrizione
Tra le nostre foto ce ne sono alcune della famiglia Profilo, perchè il mio bisnonno ha lavorato presso di loro come cocchiere.

Fondo
Anna Lucia de Milito
Data
1950
Luogo
Mesagne, chiesa Mater Domini
Descrizione
La bambina è mia madre, non so altro di questa foto. Dall'età di mia madre posso risalire all'anno della foto, e dallo sfondo direi che si tratta della Chiesa Mater Domini.

Fondo
Anna Lucia de Milito
Data
18 ottobre 1953
Persone
si intravedono Vito Galasso (bisnonno), Carmela Galasso detta Melina (mamma)
Testo sul Retro
Scritto a penna: "MESAGNE 18/10/1953 - Al caro zio Vito e famiglia"
Descrizione
Non appartiene alla mia famiglia, ma era tra le nostre foto perché c'era una parentela con lo sposo, inoltre nell'immagine compaiono mia madre e suo nonno Vito.

Fondo
Anna Lucia de Milito
Data
1958
Luogo
Mesagne, via Epifanio Ferdinando 71, casa bisnonno materno
Persone
sulla sinistra Vito Galasso (bisnonno), Antonia Riezzo (sorella della bisnonna), Carmela Galasso detta Melina (mamma), Vincenza Riezzo (bisnonna), Lucia Galasso (nonna)
Descrizione
Lo stendardo posto alle spalle dei miei parenti, era stato appeso in occasione del Palio dell'Immacolata avvenuto una sola volta presso la parrocchia del nostro quartiere, la Santissima Annunziata. Mia madre, insieme ai suoi cari, si trova nella sala d'ingresso della casa dei miei bisnonni, era un ambiente molto grande, con una volta enorme. Erano tutti devoti, alle loro spalle c'è un quadro che ritrae il cuore di Gesù. Mi viene da notare anche le felci, piante che tuttora continuano a decorare la nostra casa.

Fondo
Anna Lucia de Milito
Data
anni '40
Luogo
Mesagne, studio fotografico
Persone
Luigi e Cosima Scalera (cugini della mamma)
Descrizione
Prima comunione dei cugini di mia madre. Allora non c'erano classi di catechismo, ma il sacramento della comunione veniva concesso in maniera privata, anche a bimbi di età diversa appartenenti alla stessa famiglia.

Fondo
Paola Padula
Data
anni '70
Luogo
Mesagne, Chiesa di Sant'Antonio
Persone
Alessandra (amica), Paola, Angela (amica), Francesca
Descrizione
Il giorno della cresima mia e di mia sorella, avevamo scelto come madrine due amiche di famiglia anche loro gemelle. In quel periodo ci eravamo trasferiti nella casa che ha fabbricato mio padre, l'aveva comprata con le fondamenta già costruite e poi il resto lo ha fatto lui. Era una casa più grande, noi sorelle dormivamo insieme in una stanza più grande: avevamo due letti a castello e un divano. Eravamo 5 ragazze, avevamo un unico armadio e ogni volta che dovevamo prendere i vestiti c'erano tante discussioni - "Quello è mio", "No è mio". Chi arrivava prima si vestiva. Ricordo che ci trasferimmo quando gli infissi non erano ancora completi, nella nostra stanza non c'era il cassettone dell'avvolgibile della tapparella ed entrava il freddo, chiudevamo con la stoffa.

Fondo
Giovanni Plenilunio
Data
1972
Luogo
Mesagne, Chiesa di Santa Maria
Persone
Giovanni Plenilunio, don Saverio Martucci, Clelia Vitale (mamma)
Descrizione
Il giorno della mia prima comunione.

Fondo
Carla Dimonte
Data
6 giugno 1974
Luogo
Oria, Santuario di San Cosimo
Persone
Anna Loredana Rizzo (madre), Antonio Dimonte (padre), Antonio (cugino del padre, secondo da sinistra)
Descrizione
I miei genitori nel giorno del loro matrimonio in compagnia di amici. Quest'anno (2014) faranno 40 anni di matrimonio. Per i 25 anni abbiamo festeggiato tra di noi, io e mia sorella gli abbiamo regalato degli anelli di oro bianco con incisa dentro la data delle nozze d'argento.

Fondo
Carla Dimonte
Data
1946
Persone
Maria Ignone (nonna paterna), Carmelo Dimonte (nonno paterno)
Foto Retro
1568
Testo sul Retro
Scritto a penna c'è scritto l'anno:1946
Descrizione
Questa potrebbe essere una foto del periodo di fidanzamento dei miei nonni. Vista l'eleganza dei loro abiti potrebbe proprio essere il giorno del fidanzamento. Mio nonno era un grande lavoratore, a casa aveva la stalla per il cavallo. Quando usciva in giro per il paese, dopo il lavoro, amava vestire bene, d'inverno usava il cappotto, gli stivaletti in pelle e il cappello.

Fondo
Vito Perez
Data
1955
Luogo
Mesagne, Casa per la maternità
Persone
Donna Letizia Brandi (suocera)
Descrizione
I politici di allora parteciparono all'inaugurazione, era un'opera molto prestigiosa per l'epoca, la città fu riempita di manifesti pubblici da parte del Comune, in cui si invitava la cittadinanza a partecipare alla cerimonia.
Note
vedi foto precedente

Fondo
Vito Perez
Data
1955
Luogo
Mesagne, Casa per la Maternità
Persone
Donna Letizia Brandi (suocera)
Descrizione
Mia suocera che io chiamo la zia, ha cresciuto mia moglie come una mamma ed abbiamo vissuto insieme fino alla sua morte. è stata una donna molto buona e discreta che ha portato avanti le opere di carità del marito Vincenzo Cavaliere. Tra queste la costruzione della casa per la maternità, era un asilo nido, c'era il pediatra, tutto il necessario per la prima infanzia e le neo mamme. Nel 1955 c'è stata l'inaugurazione della Casa della madre e del bambino. L'ente assistenziale che gestiva la Casa era l'ONMI (Opera Nazionale Maternità e Infanzia), una realtà nazionale che aveva creato diverse case per la maternità in tutta Italia. In questa foto il taglio del nastro in occasione dell'inaugurazione di quella di Mesagne, fortemente voluta da.Quasi tutti gli articoli di allora non riportano il nome della zia, è stata una donna riservata e preferiva così.

Fondo
Elisa Crastolla
Data
1966
Luogo
Mesagne, prima casa dei miei genitori, in via Torre Santa Susanna
Persone
Gino Crastolla (padre) e Rita Verardi (madre), don Angelo Galeone, Franco Summa (il testimone), Cosimo Verardi (nonno materno dietro alla mamma)
Descrizione
La promessa di matrimonio dei miei genitori è avvenuta nella loro casa di famiglia che era sopra a quella dei miei nonni materni. I due vasi uniti da un nastro si usavano in questa cerimonia come simbolo dell'unione tra i promessi sposi. Tuttora uno dei due vasi si trova nell'attuale casa dei miei genitori, l'altro purtroppo si è rotto già da tanto tempo. Ma l'unione tra i miei genitori è ancora forte!

Fondo
Anna Chiara Campana
Data
1945
Luogo
Pompei
Persone
Maria Manzo (prozia) con il marito Salvatore Russo. Nel gruppo Domenico Manzo (bisnonno), Antonio Manzo (nonno) e Pietro Manzo (prozio).
Descrizione
Foto di gruppo in posa davanti alla chiesa nel giorno delle nozze di Maria Manzo (prozia) con il marito Salvatore Russo in una chiesa di Pompei.

Fondo
Anna Chiara Campana
Data
1957/1958
Luogo
Mesagne, chiesa del Carmine
Persone
Marilena Manzo (mamma), Ada Manzo (zia)
Descrizione
Il giorno della prima comunione di mia madre.

Fondo
Titti Stoppa
Persone
Adelaide Cervellera (madre), Pasquale Stoppa (padre)
Descrizione
Il matrimonio dei miei genitori.

Fondo
Antonietta de Bonis
Data
1954
Persone
Antonietta De Bonis (madre)
Descrizione
Il giorno della prima comunione di mia madre. Era molto calma, placida, gentile e i suoi fratelli la prendevano in giro. In famiglia dicevano che lei aveva preso la gentilezza del nonno e i suoi fratelli la crudezza contadina della nonna. Francesco detto Chicco, il nonno di mia madre, andò "basciu furtuna", per un appalto comunale andato male, i suoi quattro figli per la vergogna andarono via da Mesagne, tranne Vincenzo il padre di mia madre e Antonio, l'unica figlia rimase a Mesagne ma non si sposò.
Note
La descrizione e il commento delle foto sono di Simonetta Dellomonaco, figlia della signora De Bonis.