Fondo
Paola Padula
Data
anni '30
Persone
Concetta Franco (madre)
Descrizione
Mia madre da ragazzina, era costretta ad avere i capelli lunghi perché piacevano a mio padre, li ha avuti lunghi fino al sedere, li raccoglieva a tuppo. Solo quando si ammalò li tagliò.

Fondo
Paola Padula
Data
14 aprile 1958
Luogo
Mesagne, studio fotografico
Persone
Lucia Franco (zia materna)
Testo sul Retro
Un timbro indica la data: 14 APR 1958
Descrizione
Qui zia Lucia compie 24 anni, vista l'occasione speciale sarà andata dal fotografo.

Fondo
Giovanni Plenilunio
Data
anni '50
Persone
Clelia Vitale (mamma)
Testo sul Retro
Scritto a penna: alla mia Emilia con affetto Clelia
Descrizione
La mamma ha lavorato con mio padre fino agli anni '70, dopo mio padre ha ingrandito l'attività e ha potutto permettersi di pagare dei dipendenti. Poi ha fatto la casalinga. Cucina molto bene, il mio piatto preferito è la sua pasta al forno. Qui credo sia ancora a casa di suo padre a Latiano, dietro la foto mia madre ha scritto a penna una dedica a sua sorella Emilia.

Fondo
Giovanni Plenilunio
Data
13 settembre 1958
Luogo
Mesagne, studio fotografico Savarese
Persone
Emilia Vitale (sorella della mamma)
Testo sul Retro
Timbro che riporta la data e i riferimenti dello stufio fotografico: 13 SET. 1958 Cine Foto Ottica SAVARESE BRINDISI tel.1809 Succ.le MESAGNE
Descrizione
Zia Emilia era la prima dei quattro fratelli di mia madre. Lei e zio Nino sono nati dal primo matrimonio, zia Margherita e zia Ada dal secondo. Mia madre è nata per ultima dal terzo matrimonio di mio nonno. Era molto affezionata a mio padre e gli ha dato una mano anche economica quando ha avuto bisogno. Era infermiera, si è sposata in età avanzata a San Cosimo e si fece accompagnare in chiesa da mio padre.

Fondo
Giovanni Plenilunio
Data
anni '50
Luogo
Latiano
Persone
Clelia Vitale (mamma)
Descrizione
Mia madre ha vissuto a Latiano fino al 1960, anno in cui si è sposata. Suo padre aveva terreni in campagna nei quali coltivava tabacco e grano, credo che facessero la farina. Erano tempi in cui si barattavano i propri prodotti con quelli degli altri. Mio nonno si è sposato tre volte e mia madre è figlia della terza moglie. Io non ho conosciuto i nonni materni perchè se ne sono andati prima della mia nascita.

Fondo
Carla Dimonte
Data
anni '70
Descrizione
Lei è una cugina di mia madre che viveva in America, non l'ho mai conosciuta. Probabilmente è una foto che è stata spedita ai cari.

Fondo
Elisa Crastolla
Data
25 febbraio 1961
Persone
Gino Crastolla (padre)
Testo sul Retro
Timbro con la data: 25 febbraio 1961
Descrizione
Nel 1961 mio padre non era ancora sposato, credo lavorasse già alla base NATO come stagnino. Mio padre racconta che si trovava bene a lavorare lì, lui ed altri uomini di Mesagne che facevano altri mestieri, tipo cuochi o tecnici vari, lavoravano presso le famiglie americane che abitavano nella base NATO.

Fondo
Alexa Carriero
Data
1942
Descrizione
Il bisnonno è nato nel 1878, è la stessa foto che c'è sulla carta d'identità del 1942. Anche lui lavorava in campagna.

Fondo
Alexa Carriero
Data
anni '40
Persone
Carmelo Carriero (nonno paterno)
Descrizione
Mio nonno era una persona molto semplice, però nelle occasioni speciali si vestiva bene. Mio nonno parlava in dialetto con molta calma, una volta mi ha cantato la canzone "chi non lavora non fa l'amore".

Fondo
Vito Perez
Data
anni '70
Descrizione
Una foto utilizzata come biglietto per augurare un buon natale.

Fondo
Vito Perez
Data
anni '60
Luogo
Mesagne
Persone
La donna al centro è Donna Letizia Brandi (suocera)
Descrizione
Donna Letizia ha cresciuto mia moglie come una mamma ed abbiamo vissuto insieme fino ai suoi ultimi giorni. È diventata cieca a 94 anni, ed ha vissuto fino a 100. È stata una donna molto buona e discreta che ha portato avanti le opere di carità del marito Vincenzo Cavaliere. Io e mia moglie cerchiamo di rispettare il pensiero di Donna Letizia che si fonda sulla modestìa e la riservatezza.

Fondo
Vito Perez
Data
anni '30
Persone
Vincenzo Cavaliere (suocero)
Descrizione
Mio suocero era un farmacista, suo padre era un proprietario terriero, aveva un'azienda dove sorge oggi il centro commerciale Auchan. Vincenzo Cavaliere è stato un uomo molto distinto.

Fondo
Anna Chiara Campana
Data
fine anni '40
Luogo
Mesagne
Persone
Angela Santoro detta Nina (prozia)
Testo sul Retro
Scritto a penna: “A chi solo può avere il mio ricordo – Nina S.” . Carta fotografica Gevaert
Descrizione
Angela la mia prozia si faceva chiamare Nina. Qui posa davanti all'obiettivo e regala il suo sorriso a chi solo poteva ricevere questa sua foto-ricordo, come lei stessa scrive nel retro della foto.

Fondo
Anna Chiara Campana
Data
agosto 1966
Luogo
Botrugno
Persone
Ada Manzo (zia materna), Antonio Manzo (nonno materno) con i cugini di Botrugno.
Testo sul Retro
Scritto penna: "Agosto 1966", timbro fotorgafo Savarese con data 17/8/'66 e numero di telefono.
Descrizione
Foto durante una visita ai parenti di Botrugno
Note
Nella foto compare un numero civico, il 15.

Fondo
Anna Lucia de Milito
Data
anni '30
Luogo
Mesagne, via Epifanio Ferdinando
Persone
Ubaldo Galasso (fratello nonna materna), Lucia (nonna materna), Cosima Galasso (sorella nonna materna), Vito Galasso (bisnonno materno) e Vincenza Riezzo (bisnonna materna)
Descrizione
Foto di famiglia davanti alla rimessa dove si trovavano i carri e i cavalli della famiglia Profilo, per la quale il bisnonno lavorava come cocchiere. La via è Epifanio Ferdinando, la chiamavano "lu buriu dilli signuri" il borgo dei signori perché ci abitavano tante famiglie nobili e benestanti come: Martucci, Murri, Cavaliere, Profilo, Candido... Ma c'erano anche famiglie più umili, la convivenza era serena, allora c'era molto rispetto reciproco. Lo scatto è stato realizzato per essere inviato al figlio Uccio che era in guerra. Di Uccio non si avevano più notizie, solo l'autunno scorso abbiamo scoperto che è morto in un campo di concentramento in Austria nel 1945, aveva 25 anni.

Fondo
Anna Lucia de Milito
Data
1916
Luogo
Mesagne
Persone
Letizia Franco e Maria Franco (cugine della bisnonna), Lucia Galasso (nonna da bambina), Antonia Riezzo (sorella della bisnonna), Vincenza Riezzo (bisnonna), Cosima Galasso (sorella della nonna), Ida Franco (sorella delle altre Franco)
Testo sul Retro
Scritto a penna: "anno 1916"
Descrizione
Questa foto fu scattata per volere del bisnonno Vito, che si trovava al fronte durante la guerra '15 - '18. Lucia, la nonna da bambina, ha le mani in una posizione innaturale per mostrare l'anellino al dito che le era stato appena regalato.

Fondo
Antonietta de Bonis
Data
primi anni '60
Persone
da sin in alto Francesco (zio materno), Ida Guarini (nonna materna), Vincenzo (nonno materno), Carmela (zia materna), in basso da sin Antonietta (madre), Luisa (zia materna)
Descrizione
Quando mia madre stava per finire la scuola elementare, la maestra chiese ai miei nonni di farla andare avanti negli studi, ma le sorelle maggiori si opposero perché loro non avevano continuato. La maestra ci rimase male. In questa foto mia madre indossa la sua prima borsa, ne era molto fiera.
Note
La descrizione della foto è a cura di Simonetta Dello Monaco, figlia di Antonietta De Bonis

Fondo
Paola Padula
Data
anni '80
Luogo
Mesagne, casa di amici
Persone
Maria Padula (sorella), Paola Padula, Anna Rita Padula (sorella), Francesca Padula (sorella), Cosimina Padula (sorella)
Descrizione
Il fratello di questo bimbo ha fatto da padrino alla cresima di mio fratello Vito, quindi è compare.

Fondo
Giovanni Plenilunio
Data
anni '50
Luogo
Mesagne , studio fotografico
Fotografo
Mesagne , studio fotografico
Persone
Clelia Vitale (mamma), Candido Plenilunio (papà)
Descrizione
I miei genitori in una foto in studio ai tempi del loro fidanzamento. Il matrimonio è stato contrastato sia dal padre di mia madre che dal padre di mio padre, tanto che non hanno aiutato per niente economicamente i miei, che dovettero indebitarsi per sposarsi e ripagare un po' alla volta.

Fondo
Elisa Crastolla
Data
31 maggio 1965
Luogo
Mesagne, studio fotografico
Fotografo
Mesagne, studio fotografico
Persone
Rita Verardi (madre)
Testo sul Retro
C'è un timbro che riporta la data 31 maggio 1965.
Descrizione
Mia madre amava molto l'acconciatura che si vede in questa foto, che era stata fatta apposta per lo scatto. Allora era molto in voga.

Fondo
Alexa Carriero
Persone
Carmelo Carriero (nonno paterno).
Descrizione
Mio nonno era una persona molto semplice, però nelle occasioni speciali si vestiva bene. Mio nonno parlava in dialetto con molta calma, una volta mi ha cantato la canzone "chi non lavora non fa l'amore".
Note
Mio nonno è nato negli anni 20.

Fondo
Vito Perez
Data
primi del secolo '900
Persone
Vincenzo Cavaliere
Descrizione
Vincenzo Cavaliere era un farmacista, la farmacia che ha fondato esiste tuttora è una delle più antiche di Mesagne, si trova in centro vicino al Comune.
Note
Vincenzo Cavaliere è nato nel 1878. Donna Letizia è stata la sua seconda moglie.

Fondo
Cosimo Serio

Fondo
Anna Lucia de Milito
Data
primi anni '60
Luogo
Mesagne, via Epifanio Ferdinando 71
Persone
Lucia Galasso (nonna materna), Vito Galasso (bisnonno materno)
Descrizione
Mia nonna e il mio bisnonno sono nell'ortale della casa in cui abitava il bisnonno in via Epifanio Ferdinando 71, attualmente 69, di proprietà della famiglia Profilo, per la quale Vito lavorava come cocchiere. Il bisnonno sarebbe morto nel 1962.
Note
Mia madre dopo essersi sposata si è trasferita al numero 93 sempre di via Epifanio Ferdinando.

Fondo
Titti Stoppa
Descrizione
In questa foto non riconosco nessuno, ho perso tutte le memorie storiche, mia madre l'ho persa, mio padre pure, le mie zie … non è rimasto nessuno. Io sono stata sempre alla ricerca della mie radici ma non sono mai riuscita a trovare molte informazioni. Ho conosciuto un cugino di mio padre poco tempo fa, perché parlando ha detto che suo nonno era generale e non c'erano molti generali all'epoca.

Fondo
Antonietta de Bonis
Data
anni '60
Persone
La prima da sinistra Antonietta De Bonis (madre), Luisa De Bonis (zia materna)
Descrizione
Mia madre in compagnia di amici di famiglia, c'è anche sua sorella, sono vestite quasi uguali. In famiglia guardavano molto la televisione, quindi apprendevano la moda e l'emancipazione dai programmi televisivi e dalle cantanti, in realtà il nonno era molto severo, hanno dovuto sposare nell'arco di sei mesi il primo fidanzato che si era dichiarato al padre.
Note
A fare il racconto delle foto la figlia di Antonietta De Bonis, Simonetta Dello Monaco.